caldo depressione

La depressione è un male oscuro che colpisce almeno una volta nella vita l’11.5% degli italiani. Una patologia ancora troppo sottovalutata e che può manifestarsi a tutte l’età. In 12 mesi si registrano episodi, della durata di due settimane, nel 2% dei bambini e tra il 4% degli adolescenti. Mentre negli over 65 la percentuale […]

stress-depressione-proteina

Sabato 17 ottobre 2015 è la data ufficiale per l’Italia della dodicesima edizione della Giornata europea sulla depressione. Il tema di quest’anno sarà “La depressione della porta accanto”. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel 2001 la depressione si trovava al quarto posto fra le malattie causa di invalidità e si prevede che entro il 2020 […]

acqua foglia 2

Tra i tanti benefici dell’acqua ci sarebbe anche quello di aiutare il nostro umore. La disidratazione, infatti, sembra minacciare l’integrità dei neuroni e causare stati di depressione. Lo rivela una ricerca statunitense e francese, pubblicata su Appetite. Dopo aver valutato i cibi e le bevande assunte per cinque giorni consecutivi da 120 donne in buona […]

caldo depressione

L’umore potrebbe dipendere dalla stagione in cui siamo nati. Lo rivela uno studio americano che spiega il motivo per cui, nonostante sole, giornate più lunghe e vacanze, molte persone sono più depresse proprio in estate. Gli esperti l’hanno chiamata Sad (Seasonal affective disorder) e si tratterebbe di una forma stagionale di disturbo dell’umore che colpisce […]

Schermata 2015-04-07 alle 14.25.05

Oltre la metà dei piloti d’aereo che soffre di depressione non lo comunica alle compagnie. Secondo uno studio reso noto dal quotidiano tedesco “Bild”, quello di Andreas Lubitz, il copilota che avrebbe fatto schiantare sulle Alpi l’airbus della Germanwings, non è un caso isolato. Dunque, la gran parte del piloti depressi nasconde la patologia alle compagnie […]

-spiare-vite-altrui-depressione

I successi virtuali dei nostri “amici” su Facebook possono portarci alla depressione. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Computers in Human Behavior e condotto presso l’università del Missouri. La depressione, secondo la ricercatrice Margaret Duffy, è causata dall’invidia che potremmo provare di fronte alla popolarità di certi “amici” sui social network. ”Facebook può essere […]

Baby-Blues-PREFERRED-IMAGE-640x427

Il termine “baby blues” viene coniato dallo psicoanalista Donald Winnicott, per indicare una forma di malinconia, che in genere attanaglia alcune neo-mamme a pochi giorni dal parto. Il fenomeno sembra essere di sempre maggiore espansione, infatti, secondo i dati statunitensi, la percentuale di donne colpite da baby blues oscilla tra il 50 e l’84%, di […]

alzheimer_r375

Da tempo clinici ed epidemiologi hanno notato una correlazione molto stretta tra depressione, demenze e memoria. Un vero rompicapo per i ricercatori che di recente hanno identificato la depressione come fattore di rischio per alcune malattie cronico-degenerative dell’età anziana. Proprio la demenza è uno dei problemi emergenti in salute pubblica. I pazienti erano 25 milioni nel […]

realtà virtuale

La depressione può essere sconfitta con un avatar. L’alter ego virtuale potrebbe essere la chiave di una nuova terapia studiata da un team di psicologi di Londra, Barcellona e Derby. L’approccio sarebbe quello di destrutturare l’ipercriticismo verso se stessi dei pazienti in modo alternativo rispetto al confronto faccia a faccia col professionista. Il pensiero negativo […]

Kiwi

Due kiwi al giorno tolgono l'analista di torno!

disfunzione erettile

Necessario interrompere un possibile e pericoloso circolo vizioso tra diabete, disfunzione erettile e depressione.

Attacco cuore donne

I risultati di uno studio che ha coinvolto 2.990 donne e uomini con attacco cardiaco.

Alessandra Graziottin

Alessandra Graziottin, direttore del Centro di ginecologia e sessuologia medica, San Raffaele Resnati, Milano

foto

Scoperto un biomarcatore che rivela ansia e depressione sin dalla giovinezza. La ricerca potrebbe portare a nuovi tool di intervento precoce contro questo tipo di disordini. Lo studio della University of Cambridge e’ stato pubblicato sulla rivista PLoS ONE. Gli scienziati hanno scoperto un biomarcatore cognitivo, ossia un indicatore biologico di malattia, in giovani adolescenti che sono ad alto rischio di sviluppare depressione e disturbi ansiosi.

foto

La molecola agomelatina ha ricevuto il premio Galeno 2012 nella categoria ‘Innovazione del farmaco’, il più importante riconoscimento in ambito biomedico e farmacologico in Italia, una sorta di ‘Nobel’ dei farmaci.

foto

Passeggiare aiuta a trattare alcuni sintomi della depressione. E’ quanto sostiene una ricerca della scozzese University of Stirling pubblicata sulla rivista Mental Health and Physical Activity. L’indagine ha analizzato otto studi per un totale di 341 pazienti, per verificare il ruolo che può svolgere l’attività fisica nel trattamento di questa malattia che affligge una persona su dieci per tutta la vita.

foto

Il 10 ottobre 2012 si terrà la Giornata Mondiale della Salute Mentale. La data è stata fissata dalle ONG internazionali. L’obiettivo di quest’anno è sottolineare la gravità della diffusione della depressione.

foto

La depressione, nel 2012, è in Italia ancora una malattia di cui avere paura o vergognarsi: 1,5 milioni di italiani ne soffre, ma 4 su 5 la vivono in solitudine e non ne parlano nemmeno col medico di famiglia; uno su tre ha pregiudizi e false credenze, la ritiene una malattia pericolosa o che si […]

foto

I sessantenni italiani sono i più depressi d’Europa (quasi l’85%): è quanto emerge da uno studio dell’Istituto francese di studi demografici (Ined) sulla qualità di vita dei senior, pubblicato dal quotidiano Le Parisien.

foto

L’allattamento al seno da piccoli potrebbe proteggere gli adulti dalla depressione. Lo afferma uno studio pubblicato dalla rivista Psychotherapy and Psychosomatics.

foto

Non è ancora finito agosto ed è già “sindrome da rientro”: da domani parte il primo weekend di controesodo, e un italiano su tre dovrà fare i contri con depressione, stanchezza, irritabilità tipiche della sindrome post-vacanze.