Presentata la seconda edizione del Gluten Free Day

di oggisalute | 21 novembre 2014 | pubblicato in Attualità
gluten free day

È stata presentata ieri mattina a Roma, nella sala del Carroccio in Campidoglio, la seconda edizione del Gluten Free Day, che si svolgerà domenica 30 novembre dalle 9.30 alle 20 a Roma, al Lanificio Factory in via di Pietralata 159/A.

Alla conferenza stampa hanno preso parte gli Assessori comunali Marta Leonori e Paolo Masini, Paola Fagioli, Presidente AIC Lazio, Italo De Vitis, Presidente Comitato scientifico AIC Lazio, Roberto Malfatto, Presidente del Lanificio Factory, la Prof.ssa Milena Sinigaglia, Pro Rettore Vicario dell’Università di Foggia, Lilia Illuzzi, Presidente di SuLLeali Comunicazione Responsabile e Gaia De Laurentis, attrice e conduttrice, madrina del Gluten Free Day 2014. Ha moderato l’incontro Monica Ricci Sargentini, giornalista del Corriere della Sera.

Il Gluten Free Day è un evento ideato e prodotto da Lanificio Factory e promosso da AIC Lazio (Associazione Italiana Celiachia del Lazio), in collaborazione con SuLLeali Comunicazione Responsabile, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio del Ministero della Salute, della Regione Lazio e del Comune di Roma. Media partner:  e Radio Roma Capitale.

“L’entusiasmo con cui la prima edizione del Gluten Free Day è stata accolta dal pubblico, conferma quanto sia sentito il bisogno di conoscere di più il tema della celiachia, l’offerta di prodotti alimentari di qualità che siano anche gustosi e i servizi che tengano conto di questa peculiarità personale, che ormai sta assumendo le dimensioni di un fenomeno sociale”, ha affermato l’Assessore capitolino Paolo Masini. “Non è un caso che questa seconda edizione del Gluten Free Day, iniziativa che sosteniamo, nasca a Pietralata, un’area importante per il rilancio dei nostri quartieri. Perché un nuovo approccio all’alimentazione non è soltanto un’esigenza: è un’opportunità di sviluppo per tutto il territorio di Roma, e in particolare per le periferie”.

“Il Gluten Free Day conferma quanto sia importante per l’Amministrazione capitolina la cultura del cibo”, ha ribadito l’Assessore Marta Leonori, “non solo nella promozione delle eccellenze della ristorazione cittadina, ma anche nel sostenere stili di vita sani. La cura della persona e un’alimentazione corretta ed equilibrata sono abitudini che l’individuo deve imparare sin dalla giovane età, per questo nella refezione scolastica a Roma esiste un lavoro coordinato tra dietisti ed operatori delle mense. I prodotti senza glutine nella nostra città sono sempre più facilmente reperibili grazie ad una rete commerciale attenta alle necessità di tutti, a Roma mangiare senza glutine non è più un tabù. Iniziative come il Gluten Free Day contribuiscono a sensibilizzare ed informare i cittadini su intolleranze ed allergie alimentari. La sfida dei prossimi anni su scala mondiale sarà legata al cibo, per questo il tema dell’EXPO 2015 sarà proprio la nutrizione. Roma accetta questa sfida con una rete commerciale attenta alle esigenze dei consumatori dai 120 mercati rionali alla grande distribuzione, una rete pronta a soddisfare le necessità di tutti anche a costi contenuti”.

Roberto Malfatto, presidente del Lanificio Factory, ha sottolineato come il Lanificio sia un tentativo privato nato per iniziative culturali di ampio respiro, una forma di riqualificazione del territorio e come il Gluten Free Day in questo sia un’occasione, totalmente gratuita per il pubblico, per mettere insieme le persone, e sia concepito come un evento “contro tutte le intolleranze”.

Paola Fagioli, presidente di AIC Lazio, nel ringraziare i presenti ha spiegato come obiettivo della manifestazione sia quello di aggregare tutte le realtà che si occupano di celiachia, ricordando infatti come solo la comunicazione possa aiutare a scovare anche chi ancora non sa di essere celiaco. La stima è di 9 celiaci non diagnosticati, su 10. Di qui l’importanza non solo dello sviluppo di un mercato dedicato, ma anche l’importanza dei medici di base che devono essere di supporto alla diagnosi, indirizzando il paziente a fare le analisi adeguate.

E sull’importanza della dieta, ha insistito anche il prof. Italo de Vitis, presidente del Comitato scientifico di AIC Lazio, ricordando il convengo di domenica 30 mattina: dieta sì, dieta no e quale dieta fare. De Vitis ha infatti spiegato la differenza tra intolleranza al glutine, e quindi manifestazione della celiachia, e la gluten senstitivity, sottolineando l’importanza del medico: prima di iniziare una dieta quindi è importantissimo rivolgersi al medico e fare il test per la celiachia.

La parola è passata poi alla Prof. Sinigaglia, Pro Rettore Vicario dell’Università di Foggia, che ha presentato l’importante ricerca dell’Università di Foggia, che potrebbe rivoluzionare positivamente in futuro la vita del celiaco. Il brevetto, definito “gluten friendly”, che non è stato venduto in quanto è precisa volontà dell’Università di Foggia che la scoperta non sia esclusiva di qualcuno, deriva da un’intuizione, ovvero che il trattamento termico prima della formazione del glutine possa rendere il glutine atossico per le cellule del celiaco. L’obiettivo è quello di intraprendere una produzione industriale che possa poi portare ad avere farine con glutine atossico.

Gaia De Laurentis, attrice e conduttrice, madrina del Gluten Free Day 2014, ha raccontato, in qualità di madre di un ragazzo celiaco, di come le cose siano cambiate in meglio negli anni, ma che rimane una certa disinformazione che va colmata. E propone incontri con gli esperti che possano affrontare anche le problematiche dei ragazzi in crescita, anche in ambito psicologico, e quindi per diverse fasce d’età.

Lilia Illuzzi, infine, presidente di SuLLeali Comunicazione Responsabile, agenzia a fianco di AIC Lazio da molti anni, nel ringraziare i presenti, i patrocinatori, i media partner, gli sponsor, nonché i volontari, ha ricordato gli eventi più importanti della giornata del 30 novembre: la mattina il convegno medico-scientifico, dal titolo “Gluten free diet – Quando si può, quando si deve”, che prevede l’intervento di esperti di rilevanza nazionale ed internazionale in tema di celiachia e il pomeriggio l’evento Food blogger in persone, dove protagoniste saranno le blogger del comparto glutenfree, che presenteranno il loro blog e cucineranno in sala, partendo dagli stessi ingredienti, per arrivare a ricette diverse: non una gara di cucina, quindi, ma un momento di comunità tra i visitatori del Gluten Free Day e chi ha fatto della cucina senza glutine un’autentica passione.

Lascia un commento

на сайте www.generico-pro.com

вимакс капсулы купить киев

виагра купить в интернет магазине