Il Salus Festival fa tappa a Catania tra musica, cinema e incontri

di oggisalute | 12 dicembre 2018 | pubblicato in Attualità
Mario Venuti al Salus Festival

Arriva per la prima volta a Catania il Salus Festival, la manifestazione nata con l’obiettivo di diffondere la cultura della salute e dei sani stili di vita, puntando sull’importanza della prevenzione. La manifestazione, promossa dall’assessorato regionale della Salute e dal Cefpas (Centro per la formazione permanente e l’aggiornamento del personale del servizio sanitario), dopo i cinque giorni di Caltanissetta, ha fatto tappa la scorsa settimana a Palermo, e adesso si prepara a chiudere la quarta edizione giovedì 13 e venerdì 14 dicembre, nel capoluogo etneo.

Quartier generale della manifestazione sarà il Polo fieristico “Le Ciminiere”, che ospiterà seminari, incontri e dibattiti, ma anche le proiezioni dei cortometraggi del Salus Cine Festival, la rassegna cinematografica unica in Italia dedicata al cinema per la salute. La cerimonia inaugurale si terrà alle 9, alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni. Previsti gli interventi del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci; dell’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza; del sindaco di Catania, Salvo Pogliese; del prefetto Claudio Sammartino; del dirigente generale del Dipartimento per le attività sanitarie e osservatorio epidemiologico della Regione Siciliana (Dasoe), Maria Letizia Di Liberti; del dirigente del Servizio 5 del Dasoe, Daniela Segreto; di Roberto Sanfilippo e Pier Sergio Caltabiano, rispettivamente direttore generale e direttore della formazione del Cefpas.

Prevista, inoltre, la partecipazione dei vertici dell’Asp di Catania, con il commissario straordinario Giuseppe Giammanco; il direttore amministrativo Daniela Faraoni; il direttore del Dipartimento di Prevenzione, Antonio Leonardi e i direttori responsabili delle unità operative e dei servizi afferenti allo stesso Dipartimento.

Nel corso dell’inaugurazione, dopo la presentazione della guida per il cittadino sull’offerta del Dipartimento di prevenzione, si terrà un dibattito su sport e salute con alcuni rappresentanti del Catania Calcio. Durante la prima giornata, saranno tanti gli appuntamenti in programma. Alle 11.30 il convegno “Costruire insieme la salute”, con il patrocinio della Società italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica. Si parlerà del progetto nazionale di prevenzione del doping, di prevenzione e di obesità, con la proiezione del corto “Bellissima”, vincitore del Salus Festival 2016. Poi un convegno dedicato alla sicurezza dei bambini in casa, ed un altro alla promozione dell’attività fisica per gli anziani, a cui seguirà la visione del cortometraggio “Nuvola”, vincitore del Salus Cine Festival 2015.

La prima giornata si concluderà alle 19.45, con la proiezione del film “Cuerdas”, vincitore del Salus Cine Festival 2017, seguita dal concerto polifonico strumentale “Coro Jaquiline du Pré”, diretto da Luigi Arena. Nato dieci anni fa, l’ensemble prende il nome dalla violoncellista inglese morta a 42 anni per una forma maligna di sclerosi multipla. Ne fanno parte pazienti, parenti e volontari, attivi nella lotta alla questa malattia cronica degenerativa. Chiude la serata lo spettacolo “L’ambulatorio medico” del gruppo “Medici in… Vena”, costituito nel 2009 da alcuni “camici bianchi” catanesi impegnati in spettacoli di beneficenza all’insegna del buonumore e del sorriso.

La seconda giornata si aprirà con un convegno che punta al coinvolgimento delle scuole nello sviluppo delle competenze in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Seguirà lo spettacolo “Il Virus – che ti salva la vita”, a cura della Compagnia teatrale Rosso Levante. E ancora una mattina d’incontri sulla prevenzione del tabagismo, su come evitare gli incidenti domestici, sul progetto “Stop Hiv” e su “Unplugged”, per la prevenzione delle tossicodipendenze. Ci sarà spazio anche per discutere di disturbi del comportamento alimentare e di promozione della salute nelle esperienze di alternanza scuola-lavoro. Nel pomeriggio, un incontro dedicato ai vaccini, all’inquinamento indoor negli ambienti confinanti e alla pet therapy, ovvero gli interventi assistiti con gli animali. I seminari si concluderanno con la proiezione del cortometraggio “Due volte”, vincitore del Salus Cine Festival 2018. Nell’ex Taverna de Le Ciminiere, sia il 13 che 14 dicembre, previsti inoltre, nel corso delle due giornate, alcuni laboratori dedicati all’alimentazione. Si parlerà di glutine, cucina con poco sale e dieta mediterranea.

La tappa catanese del Salus Festival si concluderà alle 21, nella Chiesa di San Michele Arcangelo ai Minoriti, in via Etnea, con il concerto del Coro e orchestra “Musicainsieme a Librino”, diretto da Alessandra Toscano, in collaborazione con l’Istituto Sant’Orsola – Ventorino e Oda Catania. “Musicainsieme a Librino” è un progetto nato nel 2010 su iniziativa del Rotary Club Catania, ispirato a “El Sistema” del venezuelano Antonio Abreu. Coinvolge circa 100 bambini e ragazzi tra i 6 e i 18 anni, provenienti da Librino e da altri quartieri a rischio di Catania.

Il 13 e 14, infine, saranno presenti desk dimostrativi promossi da vari enti su tematiche di educazione e prevenzione alla salute. Si potranno prenotare, all’interno del foyer padiglione C1 de “Le Ciminiere”, esami di screening ginecologico e mammografico, con la distribuzione dei kit della ricerca del sangue occulto nelle feci. Ci sarà, inoltre, la possibilità di consulenze gratuite con un senologo, un ginecologo e un gastroenterologo.

Lascia un commento

cialis-viagra.com.ua/cialis-tadalafil/

купить сиалис 20

сколько стоит женская виагра в аптеке