Il cinema contro l’obesità con “Filmdipeso”

di oggisalute | 5 novembre 2018 | pubblicato in Attualità
filmdipeso_sito

L’obesità è considerata una vera e propria “malattia sociale” che colpisce nel nostro Paese oltre 6 milioni di persone e che ha importanti implicazioni psicologiche e relazionali, ma soprattutto di salute. Per sensibilizzare gli italiani su questi temi, divulgandone gli aspetti psicosociali e di cura e contribuendo ad abbattere pregiudizi e false convinzioni, è nato lo Short Film Festival ‘Filmdipeso’, giunto alla terza edizione promossa dal Bariatric Center of Excellence di Sapienza Università di Roma-Polo Pontino in partnership con Comune di Latina, Amici Obesi Onlus, Ailo (Associazione italiana lotta all’obesità) e Villa Miralago-Centro di riferimento disturbi alimentari.

La domanda di iscrizione dovrà essere sottoposta, attraverso le modalità descritte sul sito www.filmdipeso.it, entro l’8 febbraio 2019, termine ultimo del bando di concorso. Il concorso è dedicato a cortometraggi e documentari brevi, della durata di massimo 20 minuti, realizzati dopo gennaio 2015 da registi professionisti o amatori, che affrontino queste tematiche o che condividano testimonianze di percorsi di riabilitazione e cura. Nello spirito di condivisione e di sensibilizzazione sociale del concorso sono quindi incoraggiate a partecipare persone che lottano quotidianamente o hanno lottato con l’obesità o con disturbi alimentari, in prima persona o perché sono familiari o persone vicine ai pazienti. Agli ideatori dei cortometraggi è lasciata piena libertà stilistica, nel rispetto delle tematiche, alle quali le loro opere devono necessariamente essere attinenti: sono benvenute diverse interpretazioni dello stesso problema e non ci sono limitazioni di genere.

Scaduti i termini del bando di concorso, una commissione interna all’organizzazione selezionerà una short list di opere che saranno proiettate al pubblico durante il Festival Filmdipeso, che si terrà a Latina venerdì 5 e sabato 6 aprile 2019. Al termine della manifestazione la giuria, presieduta da Gianfranco Pannone, regista e docente al Dams Università Roma Tre e al Centro sperimentale di cinematografia, assegnerà a insindacabile giudizio il Premio Città di Latina e la Menzione speciale per la tematica trattata.

(Fonte: Adnkronos)

Lascia un commento