Solidarietà, l’Italia “corre” per il Parkinson

di oggisalute | 9 aprile 2015 | pubblicato in Attualità
Run4Parkinson 2013

Un unico evento, 10 nazioni coinvolte, circa 30 città partecipanti solo in Italia, 50.000 iscritti e 380.000 km percorsi nell’ultima edizione: questi sono i numeri di Run For Parkinson’s, l’iniziativa internazionale di sensibilizzazione giunta alla quinta edizione italiana.

Run For Parkinson’s prende il via ad Aprile, mese in cui ricorre la Giornata Mondiale del Parkinson, e si snoda attraverso diverse iniziative in tutta Italia, con apice sabato 11 aprile, data nella quale saranno concentrate la maggior parte delle corse, tra le quali quella che si svolgerà al Parco di Monzaorganizzata da A.I.G.P. Associazione Italiana Giovani Parkinsoniani.

Con la diagnosi, la vita del malato di Parkinson e quella della sua famiglia si trasforma in una maratona piena di ostacoli. Da questa metafora nacque l’idea della corsa a beneficio dei parkinsoniani e delle loro famiglie. Una corsa non competitiva che raduna pazienti, amici, parenti e sostenitori per testimoniare, con la loro presenza, l’impegno e la solidarietà verso chi ha sviluppato la patologia. Si tratta del più grande evento al mondo dedicato alla malattiapromosso nel nostro Paesedall’associazione Italia Run for Parkinson’sMolteplici corse si svolgono in tutto il territorio, dando vita a un evento ludico e sportivo di caratura nazionale che coinvolge il pubblico in un atto di solidarietà verso i pazienti e i loro cari.

Run for Parkinson’s nasce in spagna nel 2010, da un’intuizione di un gruppo di malati di Parkinson ,proprio come metafora degli ostacoli che quotidianamente i pazienti e le loro famiglie affrontano. Nel 2011 la manifestazione giunge per la prima volta anche in Italia, grazie ad A.I.G.P., dando vita a due grandi eventi che si tennero a Milano e Venezia. I numeri della manifestazione sono andati crescendo nel corso degli anni. Nell’ultima edizione le città italiane che hanno aderito all’iniziativa sono state quarantadue. Una manifestazione inarrestabile, che riunisce sempre più partecipanti a testimonianza del fatto che il Parkinson non si ferma ma anche che le persone non sono disposte a interrompere la loro marcia verso sfide sempre nuove..La partecipazione è aperta a tutti e chiunque può decidere di correre o anche camminare, secondo le proprie possibilità. Per conoscere le singole iniziative basta collegarsi al sito .

Lascia un commento

also read

https://rezeptfrei-viagra.com

www.alt-energy.in.ua