Genova

Neonato muore dopo
una circoncisione in casa

di oggisalute | 4 aprile 2019 | pubblicato in Attualità
ambulanza

Un neonato di un mese è morto stanotte all’interno di un’abitazione nel quartiere genovese di Quezzi. Dalle prime informazioni all’origine del decesso ci sarebbe stato un intervento di circoncisione praticato in casa. Sul posto è intervenuto il 118 per il piccolo non c’è stato nulla da fare. Sulla vicenda indaga la polizia. Si tratta del secondo caso dall’inizio dell’anno, dopo il bambino deceduto a Scandiano, e del terzo in pochi mesi.

Sono “molti” i bambini in Italia che “rimangono gravemente menomati da pratiche eseguite in condizioni igieniche precarie, e non da medici. Delle circa 5000 circoncisioni rituali effettuate in Italia, infatti, almeno il 35% è praticato nei circuiti clandestini. Senza contare le altre 6000 eseguite nei paesi d’origine da cittadini che vivono stabilmente in Italia”. Lo sottolinea la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo).

(Fonte: Adnkronos)

Lascia un commento