Sanità

Ospedale “La Maddalena”,
potenziato il servizio di Cardiologia

di oggisalute | 30 ottobre 2018 | pubblicato in Attualità
cardiologhe maddalena

Potenziato il servizio di Cardiologia dell’ospedale “La Maddalena” di Palermo. Al piano terra del Dipartimento oncologico, si trova l’ambulatorio specialistico che da pochi mesi si è arricchito dell’esperienza professionale di Concetta Matassa, cardiologa con una lunga esperienza in una struttura sanitaria pubblica della città e adesso responsabile del servizio di Cardiologia.

Il servizio è aperto a tutti, sia ai pazienti interni della clinica che a quelli esterni con brevi tempi di attesa. L’ambulatorio è operativo per ogni tipo di patologia: dalla cardiopatia ischemica, all’ipertensione, dalle valvulopatie allo scompenso alla cardioncologia Si possono effettuare pacchetti di check up cardiovascolari, sia in convenzione con alcune compagnie assicurative, che semplicemente facendo richiesta diretta di un controllo cardiologico completo.

cardiologia maddalenaL’intensa attività dell’ambulatorio di Cardiologia è portata avanti da uno staff consolidato, composto da Francesca Daidone, Marinella Floridia e Rosanna Zito, che coadiuvano il lavoro della dottoressa Matassa. “Il nostro servizio di cardiologia – spiega Concetta Matassa – è alla base per il funzionamento di tutta la struttura, siamo in assoluta simbiosi con tutti gli altri specialisti, con l’oncologo, con l’oncoematologo, col chirurgo, con gli anestesisti, ci vediamo ogni giorno, più volte al giorno, sia per i casi di routine, che per quelli più complessi. È il team che decide sul tipo di intervento e durata – conclude – e la cardiologia è uno snodo importante perché questo avvenga”.

cardiologia maddalena2“La Maddalena”, dipartimento oncologico di terzo livello, il più elevato nella classificazione degli ospedali oncologici siciliani pubblici e privati, accoglie i pazienti per la diagnosi e il trattamento clinico delle neoplasie. L’ospedale coordina, attraverso la discussione multidisciplinare, le procedure diagnostiche ed i percorsi di cura sia medici che chirurgici per offrire al paziente un approccio terapeutico integrato. Il percorso diagnostico-terapeutico per ogni paziente, dunque, risulta essere il prodotto di una stretta collaborazione tra lo staff medico delle varie unità operative, rispondendo ai più alti standard internazionali.

(Nella foto in alto, da sinistra, Rosanna Zito, Concetta Matassa, Francesca Daidone e Marinella Floridia)

Lascia un commento