Super-farmaci

Tumori, via libera dell’Ue alla prima
terapia con cellule del paziente

di oggisalute | 30 agosto 2018 | pubblicato in Attualità
laboratorio_cellule_fg

Svolta nel trattamento del cancro in Ue. La Commissione europea ha dato il via libera all’ immunoterapia Car-T, autorizzando due ‘super farmaci’ per il trattamento di tumori del sangue .

Uno dei due medicinali è tisagenlecleucel (nome commerciale Kymriah) che viene approvato con due indicazioni: per il trattamento di pazienti pediatrici e giovani adulti fino ai 25 anni con leucemia linfoblastica acuta (Lla) a cellule B refrattaria , in recidiva post-trapianto o in seconda o successiva recidiva; per il trattamento di pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B (Dlbcl) recidivante o refrattario, dopo due o più linee di terapia sistemica. Lo annuncia la svizzera Novartis, che “continua a collaborare con le autorità competenti di tutta Europa – si legge in una nota – per definire un approccio economico equo e basato sul valore, ma che sia al contempo sostenibile per i servizi sanitari nazionali”.

“Sviluppato in collaborazione con l’università della Pennsylvania, tisagenlecleucel è un trattamento rivoluzionario che utilizza i linfociti T del paziente per combattere il cancro”, spiega l’azienda basilese, sottolineando come il ‘super farmaco’ sia “l’unica terapia con recettore antigenico chimerico delle cellule T (Car-T) che ha ricevuto l’approvazione regolatoria nella Ue per due distinte neoplasie a cellule B. Tisagenlecleucel è stato anche la prima terapia cellulare Car-T mai approvata dalla Fda statunitense”.

(Fonte: Adnkronos)

Lascia un commento