La ricerca

Nuove frontiere per i trapianti,
creato embrione pecora-uomo

di oggisalute | 19 febbraio 2018 | pubblicato in Attualità
caso_stamina_4671

Storico passo in avanti sul fronte della ricerca scientifica per i trapianti. Per la prima volta è stato creato in laboratorio un embrione ibrido uomo-pecora, in cui una cellula su 10mila è umana. Lo stesso gruppo di ricerca, appena un anno fa, aveva prodotto un embrione di uomo e maiale, dove, però, le cellule umane erano una su 100mila.

La ricerca arriva dagli scienziati dell’università della California Davis, che l’hanno annunciata al meeting della American Association for the Advancement of Science di Austin, in Texas. L’ibrido, spiegano i ricercatori, è un passo verso la possibilità di far crescere organi umani negli animali.

“Anche se c’è molto da lavorare – sottolineano i ricercatori – gli organi prodotti in queste chimere interspecie potrebbero un giorno costituire un modo per soddisfare la domanda di organi, trapiantando ad esempio un pancreas ibridizzato in un paziente”.

Lascia un commento

заменитель виагры

мед препараты для повышения потенции

купить сиалис без рецепта