Foto choc diffusa su Facebook

Paziente ricoverata tra le formiche, ministero invia task force

di oggisalute | 13 giugno 2017 | pubblicato in Attualità
formiche-letto

È bufera dopo la foto diffusa su Facebook dal consigliere regionale campano dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che immortala una paziente su un letto sporco e sul quale si muove una colonia di formiche.

Il consigliere, in un post che sta facendo il giro del web, ha parlato di un “gravissimo caso di degrado e mala sanità all’ospedale San Paolo di Napoli, dove una signora è ricoverata in medicina generale al quinto piano ed è immersa tra le formiche in un letto sporco. Un livello di sciatteria e mancanza di igiene che non possiamo accettare da parte del personale medico”.

Borrelli ricorda che “sono anni che denunciamo la presenza di insetti compresi gli scarafaggi all’interno dell’ospedale e le rassicurazioni che ci hanno fornito fino ad oggi si sono rivelate inattendibili. Per questo chiediamo la rimozione immediata di tutti i responsabili e i membri del reparto che hanno permesso una simile vicenda. Il direttore sanitario inoltre dovrà dare serie spiegazioni anche in Commissione sanità dove lo farò convocare per un’audizione e sulla cui azione amministrativa ho deciso di chiedere una inchiesta interna”.Borrelli ribadisce che “non possiamo accettare che i pazienti siano trattati in questo modo e non accettiamo giustificazioni superficiali. La signora va subito rimossa e sistemata in condizioni mediche, sanitarie e di decoro degne di questo nome. O si lavora in modo serio e con grande rispetto per i malati o per quanto ci riguarda si va a casa”, conclude Borrelli.Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intanto, ha fatto sapere ieri di avert disposto l’invio della task force ministeriale e dei carabinieri del Nas “per accertare – si legge in una nota del ministero – quanto avvenuto all’ospedale San Paolo di Napoli dove una donna ricoverata giaceva in un letto ricoperto di formiche”.(Foto da Facebook)

Lascia un commento

Сиалис супер актив

читайте здесь

read here steroid-pharm.com