rischio salute

Caldo torrido in tutta Italia
Scatta l’emergenza

di oggisalute | 29 luglio 2013 | pubblicato in Attualità,Prevenzione
Caldo-e-afa

E’ emergenza in questi giorni per il caldo torrido che attanaglia il nostro Paese. E, come sempre, arrivano puntuali i consigli per evitare il rischio di colpi di sole e di calura che potrebbero creare problemi alla salute della popolazione, in particolar modo, di quella cosiddetta a rischio ovvero anziani, assuntori di farmaci e bambini.

Uno dei modi per combattere il caldo passa attraverso il consumo di cibi ricchi di vitamine, sali minerali e liquidi preziosi.

L’ideale, in questi giorni, sarebbe mangiare tanta frutta fresca (lavandola sempre molto bene n.d.r.) che contiene fino al 90 per cento di acqua.

Per far fronte all’emergenza caldo, il ministero della Salute ha attivato il numero verde 1500: operativo dalle 8 alle 18 tutti i giorni, fornirà consigli su come affrontare al meglio l’afa.

Sul sito del ministero (www.salute.gov.it) poi è possibile consultare e, eventualmente, scaricare un opuscolo contenente le raccomandazioni per superare indenni questi giorni di caldo eccezionale.

Nelle giornate estive e, in particolar modo, quando c’è più caldo  non bisognerebbe sottovalutare l’importanza di vestirsi in modo adeguato.

Il calore, infatti, offre terreno fertile per la proliferazione di funghi e batteri, favorendo irritazioni e infezioni.

Ivestiti bianchi sono sicuramente da preferire ai colorati, così come si dovrebbero evitare indumenti che “stringono”. Scegliere – possibilmente – tessuti naturali, quali cotone, lino e seta scartando quelli sintetici.

Fare attenzione, in particolar modo, a cosa indossano i bambini. L’ideale sarebbe poi limitare l’uso di pannolini!

Chi non ha impegni lavorativi dovrebbe uscire di casa nelle ore meno calde della giornata, evitando di uscire di casa nelle ore più calde, cioè dalle 11 alle 18.
Soprattutto ai bambini e anziani è sconsigliato uscire in questa fascia oraria.

Se proprio non si può fare a meno di uscire, però, è utile proteggere la testa dal sole diretto con un cappello o con un ritrovato “ombrellino da sole”.

Non scordarsi mai gli occhiali da sole e per proteggere la pelle utilizzare sempre, anche in città e non soltanto al mare, una crema ad alto fattore protettivo.

Tra i consigli, naturalmente, c’è quello di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, mai troppo fredda!

Specie gli anziani dovrebbero (anzi, devono!) bere anche in assenza dello stimolo della sete.

Attenzione, però. Le persone che soffrono di epilessia o malattie del cuore, rene o fegato o che hanno problemi di ritenzione idrica prima di aumentare l’assunzione di liquidi devono assolutamente  consultare il proprio medico.

Fondamentale è fare frequenti docce e bagni tiepidi (mai freddi!).

Naturalmente, con questo caldo eccezionale andrebbero evitati gli alcolici.

VIAGGI

E se, proprio in questi giorni, ci si appresta ad un viaggio in macchina ecco i consigli – più dettagliati- che arrivano dal ministero della Salute.

Se l’automobile è dotata di un impianto di climatizzazione, regolare la temperatura in modo che ci sia una differenza non superiore ai 5°C tra l’interno e l’esterno dell’abitacolo.

Evitare di orientare le bocchette della climatizzazione direttamente sui passeggeri.

Evitare di mettersi in viaggio durante le ore più calde della giornata, specie se l’autovettura non è dotata di impianto di climatizzazione.

Usare tendine parasole.

Prima di mettersi in viaggio, aggiornarsi sulla situazione del traffico, per evitare lunghe code sotto il sole e sistemare in macchina una scorta d’acqua, utile nel caso di code o file impreviste.

Durante le soste evitare di mangiare troppo rapidamente, evitare pasti pesanti e, soprattutto, bevande alcoliche.

Non lasciare farmaci in auto.

ANIMALI

E, in questi giorni di caldo torrido non dimentichiamo di preservare la salute dei nostri amici a quattrozampe.

Come noi, anche gli animali domestici possono andare incontro al colpo di calore o al colpo di sole che metterebbero seriamente in pericolo la vita del nostro “pelosetto”.

Bastano semplici ma importanti regole per passare insieme un’estate serena e in salute.

Non lasciateli mai in macchina o legati in luoghi esposti alla luce solare diretta.

Assicurarsi che abbiano sempre a disposizione dell’acqua fresca.

Evitare di portarli a spasso nelle ore più calde della giornata.

Non lasciare residui di cibo nella ciotola.

Anche in questo caso nel sito del ministero della Salute si trova un utile opuscolo per garantire un’estate serena ai nostri piccoli amici.

Commenti

  1. Maurizia scrive:

    Articolo molto interessante che ti ricorda con chiarezza gli accorgimenti che si dovrebbero già conoscere

Lascia un commento

http://pillsbank.net

Купить Супер камагра

http://pharmacy24.com.ua