Secondo gli studiosi sarebbe tutta colpa della caffeina

Solo due tazze di caffè aumentano il rischio di incontinenza maschile

di oggisalute | 24 gennaio 2013 | pubblicato in Prevenzione
caffè

Due tazze di caffe’ al giorno sono sufficienti negli uomini a sviluppare l’incontinenza urinaria o ad aggravarla. E’ quanto emerge da una ricerca dell’Universita’ dell’Alabama pubblicata sulla rivista Journal of Urology.

Secondo gli studiosi sarebbe tutta colpa della caffeina: questa sostanza contenuta nel caffe’, infatti, irriterebbe la vescica, causando difficolta’ a trattenere l’urina. Il legame tra caffeina e incontinenza urinaria era gia’ stato evidenziato in diverse ricerche precedenti relative alle donne: da qui la decisione di approfondire la questione negli uomini.

Sono stato esaminati dei test svolti per un sondaggio sulla salute nazionale tra il 2005 e il 2008 da 4mila persone, guardando il particolare al consumo di caffeina in coloro che manifestavano difficolta’ a trattenere l’urina. Ne e’ risultato che chi consumava 234 milligrammi di caffeina (una tazza di caffe’ americano ne contiene circa 125 milligrammi,ndr.) aveva il 72 per cento di possibilita’ in piu’ di sviluppare un’incontinenza moderata o severa rispetto a chi invece ne assumeva meno, mentre fra coloro che arrivavano a 392 milligrammi giornalieri il rischio di soffrire del disturbo era superiore.

Lascia un commento

http://kokun.net

www.kokun.net

farm-pump-ua.com/stanozolol.html