In occasione delle celebrazioni per i 120 della Molteni farmaceutici.

Presentata una nuova App che misura il dolore

di oggisalute | 11 settembre 2012 | pubblicato in Prevenzione
foto

Un Kit per il sollievo dal dolore e una App ‘misura-dolore realizzati dalla Fondazione Alfredo, Aurelio e Leonida Alitti: sono le due novità illustrate in Palazzo Vecchio a Firenze in occasione di un incontro organizzato nell’ambito delle celebrazioni per i 120 della Molteni farmaceutici.

La Fondazione, nata nel 1993 nel rispetto della volontà testamentaria di Leonida Alitti (ultimo esponente della famiglia alla guida della Molteni dai primi del’90 agli anni 70) si prefigge esclusivamente finalità di solidarietà sociale. Il Kit per il sollievo dal dolore è dedicato agli operatori sanitari, medici e infermieri, soprattutto coloro che operano a domicilio del malato: ha lo scopo di aiutare i pazienti e i loro familiari a comprendere meglio il dolore e a riferirlo correttamente a chi assiste la persona sofferente.

In pratica il kit è costituito da un volumetto informativo, un regolo per la misurazione del dolore (utile per ‘valorizzare numericamente’ la sensazione fastidiosa), un diario settimanale sul quale annotare i valori dell’intensita’ del dolore registrati ogni giorno, al fine di indicare correttamente al medico l’evoluzione della sintomatologia e infine il testo integrale della Legge 38 sulle Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore.

Sempre allo scopo di aiutare la persona che soffre ed il suo medico, la Fondazione Alitti ha voluto realizzare la prima ‘App misura-dolore’: la sua finalita’ non è solo quello di permettere al paziente di ‘quantificare’ il dolore attraverso una scala numerica validata, ma anche di registrare il valore corrispondente, l’orario di rilevamento e l’eventuale assunzione di farmaci antidolorifici, così da poter trasferire al medico un preciso quadro della situazione.

L’applicazione elettronica funziona su tutti i device mobili Apple (iPod Touch, iPhone, iPad) e permette di visualizzare l’andamento del dolore nel tempo e contemporaneamente di segnalare l’assunzione di farmaci attraverso un grafico esplicativo che consente al medico e/o all’infermiere di supervisionare l’evoluzione del dolore nell’arco di una giornata, una settimana o un mese.

Inoltre, l’applicazione permette al paziente, o a chi lo assiste, di inviare una mail al medico trasferendo i dati registrati e quindi consentendo un monitoraggio a distanza. ”Kit e App – ha detto Federico Seghi Recli, presidente della Fondazione Alitti – hanno l’obiettivo di migliorare la comunicazione tra medico e paziente sul tema dolore, che e’ un’area critica che spesso e’ legata a cattive forme di trattamento o incomprensioni’.

Lascia un commento

https://viagraon.com

http://steroid-pharm.com

adulttorrent.org/details/10_chikan_association_ten_chikan_association_chikan_juunin_tai_the_animation