Il virus causa il tumore al collo dell'utero

L’esperto: “Il vaccino contro l’Hpv deve essere obbligatorio in Italia”

di oggisalute | 19 maggio 2012 | pubblicato in Prevenzione
Visite de S.A.R. La Princesse de Hanovre Villa Bianca 2012

E’ il solo tumore che sappiamo prevenire davvero, perchè di origine virale, eppure molti Stati europei, compreso il nostro, non fanno tutto quello che si potrebbe fare in termini di vaccinazione e screening. Per questo il tumore al collo dell’utero, dovuto nella maggior parte dei casi a infezione da Hpv, il papilloma virus a trasmissione sessuale, continua a colpire, e a uccidere.

In Europa si contano 34.000 nuovi casi ogni anno, 2.000 solo in Italia, e la meta’ muore. L’appello del prof. Franco Borruto, membro della prestigiosa associazione Eurogin e ginecologo all’ospedale Princess Grace di Monaco, è netto: “Si dovrebbe rendere obbligatoria la vaccinazione anti-hpv, non basta concederla gratuitamente, come si fa in Italia per le dodicenni, se poi le madri e gli stessi medici e pediatri scelgono di non farla per presunti rischi del vaccino che non esistono, sottoponendo le bambine al contrario ai gravissimi rischi del papilloma. Occorre anzitutto una seria campagna informativa proprio per gli operatori sanitari, e poi la vaccinazione per tutte le fasce di età a rischio”.

“Inoltre – spiega Borruto, autore insieme a Marc de Ridder del volume ‘Hpv and Cervical Cancer: Achievements in Prevention and Future Prospects’, presentato alla presenza di Carolina di Hannover a Montecarlo al centro culturale ‘Scripta Manent’ di Liana Marabini, che raccoglie contributi dei massimi esperti mondiali – “servono campagne di screening organizzate, ben studiate, con un controllo di qualità. Non si può fare il pap test in ordine sparso, serve un coordinamento”.

Le differenze tra i paesi che intervengono seriamente sulla prevenzione e quelli che non si impegnano a sufficienza sono tutte nei numeri: “In Finlandia, il paese migliore da questo punto di vista, abbiamo un decesso ogni 100.000 donne per tumore alla cervice, mentre nei paesi dell’Est, i peggiori, se ne contano 17 ogni 100.000. E’ evidente che qualcosa non va”.

“Tra questi due estremi, l’Italia non è messa bene”, spiega Borruto, che da due anni ha lasciato l’università di Verona per ricominciare dal Principato di Monaco, dopo aver collaborato per anni con il premio Nobel Harald Zur Hausen. “Basti pensare – dice il professore – che nel sud Italia la metà delle donne non fa mai il Pap test, e nel nord un terzo, malgrado i tentativi di sensibilizzazione”.

Invece lo screening dovrebbe essere costante: “Ogni tre anni fino a 29 anni, dai 30 ai 65 ogni 5 anni, con Pap test e Hpv test”. Ma è soprattutto il vaccino a garantire la protezione contro il virus che porta al cancro, e in Italia è sì gratuito per le dodicenni, ma facoltativo. Un errore, secondo l’esperto: “In Argentina ad esempio la vaccinazione è obbligatoria, e in questo modo hanno raggiunto ottimi risultati in termini di prevenzione. Bisogna far passare il principio che chi pur potendolo fare non si vaccina contro l’Hpv è come chi guida in stato di ebbrezza: un pericolo per sè e per gli altri. Se poi si ammala, le cure deve pagarsele da solo”.

Commenti

  1. mygirlfund scrive:

    Do you mind if I quote a couple of your articles as long as I provide credit and sources back to your blog? My blog site is in the very same area of interest as yours and my users would really benefit from a lot of the information you provide here. Please let me know if this okay with you. Appreciate it!

  2. visit site scrive:

    Superb blog you have here but I was curious about if you knew of any community forums that cover the same topics talked about here? I’d really love to be a part of online community where I can get responses from other knowledgeable people that share the same interest. If you have any suggestions, please let me know. Cheers!

  3. Vernice Heber scrive:

    I am not rattling wonderful with English but I get hold this very easy to translate.

  4. Vicky Uhl scrive:

    I enjoy the efforts you have put in this, thanks for all the great blog posts.

  5. Lorene Sallies scrive:

    Good write-up, I am normal visitor of your respective blog, maintain in the excellent run, and It’ll be a normal visitor for a long time.

  6. I would name your blog the dreamland! While Santa knocks at our door just once per year, you blog is open the whole year – wow!

  7. Luigi Fulk scrive:

    Superior web site, well-chosen concept in the subject matter. It’s actually a waste many folks lose interest in ways valuable may be the options of structure. Follow these tips We be able to write a lot more, continue!

  8. Joie Block scrive:

    Thanks regarding spreading, this can be a wonderful article. Significantly thanks once again. Awesome.

  9. Rima Quaile scrive:

    Interesting post, really like what was said!

  10. arches tinnitus scrive:

    Hi there! I know this is somewhat off topic but I was wondering which blog platform are you using for this site? I’m getting tired of WordPress because I’ve had problems with hackers and I’m looking at options for another platform. I would be fantastic if you could point me in the direction of a good platform.

  11. I blog quite often and I genuinely thank you for your information.
    This article has truly peaked my interest. I’m going to bookmark your blog and keep checking for new details about once per week. I subscribed to your RSS feed as well.

Lascia un commento

https://pharmacy24.com.ua

https://www.farm-pump-ua.com/

https://pharmacy24.com.ua