Mantenere sano lo stile di vita

Il ‘colesterolo buono’ non riduce rischio infarto: i consigli del cardiologo

di oggisalute | 21 maggio 2012 | pubblicato in Prevenzione
foto

Il colesterolo buono (HDL) non è efficace nel ridurre il rischio di attacco cardiaco come finora si pensava, ma questo non cambia nulla per quanti sono alle prese con problemi cardiovascolari: devono continuare a fare tutto ciò che è in loro potere per ridurre i fattori di rischio infarto, in primis devono continuare a svolgere esercizio fisico.

E’ il commento dato da Bruno Trimarco dell’università Federico II di Napoli e presidente SIPREC-Societa’ Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare ai risultati dello studio pubblicato su Lancet. La ricerca, di scienziati della Harvard di Boston, boccia di fatto quanto detto finora sugli effetti positivi del colesterolo HDL nel ridurre il rischio cardiaco.

Lo studio è interessante, spiega Trimarco, perchè mostra che non vi è una relazione causa-effetto tra colesterolo buono e riduzione del rischio infarto, ma non cambia nulla per quanto riguarda le accortezze che noi tutti dobbiamo prendere per proteggere la nostra salute. ”In primis da tanto si dice che fare esercizio fisico aumenta l’HDL – spiega; sapere che quest’ultimo non è realmente correlato alla riduzione del rischio infarto non significa certo che non si deve fare più ginnastica, che fa bene per moltissimi altri motivi”.

Semmai questa ricerca offre un’ulteriore evidenza del fatto che la sperimentazione su farmaci volti ad innalzare i livelli di HDL nel sangue, che comunque finora non ha prodotto alcun risultato concreto, forse ha poco valore se l’HDL non ha potere contro il rischio infarto.

Commenti

  1. Lissa scrive:

    Felt so hopeless looikng for answers to my questions…until now.

  2. yellow pages scrive:

    I blog frequently and I really thank you for your content.
    The article has really peaked my interest. I’m going to take a note of your blog and keep checking for new information about once a week. I opted in for your Feed too.

  3. giuseppe scrive:

    Per chi soffre di colesterolo come me non è una buona notizia. Quali saranno le prospettive ora e quanto tempo ci vorrà per le cure?

  4. salvo scrive:

    Sono un signore di 70 anni e prendo le statine per il colesterolo. Spero che i medici si adeguino a questa scoperta e trovino la giusta soluzione

Lascia un commento

steroid-pharm.com

www.steroid-pharm.com

также читайте